martedì 21 febbraio 2012

RICETTE: IL PAN DI SPAGNA

Il pan di spagna è sicuramente la base che utilizzo maggiormente per le mie torte decorate.
Esistono infinite ricette ma la mia preferita è quella dove si utilizzano solo 3 ingredienti: uova, farina e zucchero.
Infatti il "vero" pan di spagna è preparato senza lievito... e la bravura sta proprio nel riuscire ad ottenere una torta alta e soffice senza ricorrere a questo ingrediente. 
Ci sono alcuni trucchi che ci possono aiutare e che ho imparato con un po' di tentativi (a volte miseramente falliti!) e rubacchiando consigli di qua e di là su Internet...




Vediamo innanzitutto la ricetta: semplicissima! 
Per ogni uovo ci vogliono 35 grammi di farina e 35 grammi di zucchero.
Per una teglia da 22 cm di diametro (12 porzioni di torta) useremo quindi 3 uova, 105 gr di farina e 105 gr di zucchero





Il primo trucco è usare uova fresche ma a temperatura ambiente... MAI usare uova fredde di frigorifero!
Incorporiamo lo zucchero alle uova e, armandoci di santa pazienza, cominciamo a sbatterle (fruste elettriche se non volete farvi venire un crampo)

Qui entra in gioco il trucco numero due: più sbattiamo le uova e più incorporeremo aria. Questo aiuterà nella lievitazione del nostro pan di spagna. Quindi suggerisco di sbattere le uova minimo un quarto d'ora o comunque finchè non saranno gialle chiare chiare e finchè l'impasto ottenuto non "scrive". Questo significa che alzando le fruste l' impasto che cade deve rimanere in superficie per un po'. Indicativamente, diciamo che l'impasto deve come minimo triplicare di volume.

A questo punto dobbiamo incorporare la farina...... momento de-li-ca-tis-si-mo!!!!

Terzo trucco: Assolutamente in questa fase NON dobbiamo usare le fruste. 
L'ideale è un cucchiaio di legno o un leccapentola. La farina va setacciata e incorporata un po' alla volta, mescolando dal basso verso l'alto DELICATAMENTE in modo da non formare grumi e da non smontare il composto.

A questo punto il nostro impasto è pronto: mettiamolo nella teglia precedentemente rivestita con la carta forno.

Quarto trucco: non sbattiamo la teglia! L'impasto si livellerà da solo e meno traumi gli arrechiamo meglio è!

 Inforniamo nel forno già caldo a 180 gradi forno statico.

Trucco numero cinque: MAI e poi MAI aprire il forno prima di mezz'ora... è matematico, il pan di spagna si affloscerebbe!

Il tempo di cottura naturalmente varia da forno a forno. Personalmente dopo 40 minuti circa faccio la "prova dello stecchino" e se è tutto ok spengo il forno.

Ultimo trucco: a fine cottura lasciamo il pan di spagna a riposare nella sua teglia altri 10 minuti a forno spento e leggermente aperto.

Ecco fatto! Passati i dieci minuti sforniamo la torta e mettiamola a raffreddare su una gratella coperta da un canovaccio pulito.

Il pan di spagna si conserva un paio di giorni fuori frigo avvolto nella pellicola trasparente.

7 commenti:

  1. A me è cresciuto, cresciuto, cresciuto...e anche dopo 40 min si è sgonfiato...in hotel abbiamo solo il forno ventilato... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cavolo! io lo faccio sempre col forno statico (anche perchè il mio è del 15-18 e non ventila!).... sarà per questo che ti si è sgonfiato?
      in realtà il trucco numero sette è tenere le dita incrociate per tutta la cottura! prsonalmente ogni volta che mi riesce tiro un gran sospiro di sollievo!

      Elimina
  2. Prox Volta dita incrociate! Ciao Michela bello il tuo BLOG. Alexandra e Pasquale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aaaaaaaaaah ecco chi era!!!!! il famoso giorno in cui verrò a trovarvi con Fabri lo inforniamo insieme che 16 dita incrociate non sbagliano di sicuro!!! un abbraccio!

      Elimina
  3. Ciao, ero convinta di averti lasciato un commento alcuni giorni fa....
    Cmq....io non sapevo si potesse fare il pan di spagna senza lievito...prima o poi ci proverò...speriamo bene!!!
    E' bellissimo il tuo blog!!!
    Ciao Anna (trapiantata anche io ma in provincia di Rimini!!!)

    RispondiElimina
  4. Ciao Michela, ti ho scoperta tramite Anna (del blog La Maschera) che conosco di persona da più di vent'anni.
    Ho dato subito una rapida occhiata al tuo blog e ai tuoi post....fermandomi a questo qui! Eh si, perchè io non ho MAI fatto un pan di Spagna in vita mia, lo ammetto.
    Temo sempre l'insuccesso e allora rimando, rimando, rimando...Ma forse prenderò coraggio e proverò con la tua ricetta e i tuoi consigli (specialmente con il numero 7 eheheh!!!)
    Ciao!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Maria!!!! e benvenuta in questo blog di golosoni! :-)
      dai provaci con questo benedetto pan di spagna!!!!! vedrai che andrà bene.... l'importante è pensare positivo! :-)
      fammi sapere come va in caso!!!!

      Elimina